top of page
  • Immagine del redattoreFrancesca Pedrini

Instagram: migliora le basi del tuo profilo in 5 step!

Avere successo su Instagram con il proprio business non è scontato, anzi: parliamo di un social davvero particolare dall’algoritmo in costante mutamento e decisamente ricco di sorprese. Instagram può rendere anche molto difficile attrarre clienti immediatamente perché se da un lato l’occhio vuole la sua parte, il modo in cui ci si racconta e si comunica è altrettanto importante.


In pratica, forma e sostanza su Instagram camminano a braccetto, e dunque come emergere fra i tantissimi contenuti prodotti? Con più di novantacinque milioni di foto postate su Instagram ogni giorno*, i potenziali clienti o fan sono rapidamente sopraffatti dalle informazioni. Se a questo aggiungiamo la fiducia degli utenti, ai minimi storici, e la concorrenza per attirarne l’attenzione invece ai massimi livelli, ecco che ci si domanda come si possa raggiungere i potenziali clienti o costruire una community realmente ingaggiata, con continuità. Ecco cinque consigli di base che vogliamo darti per migliorare la tua presenza su Instagram, imparando a sfruttare al meglio il suo grande potenziale comunicativo!

1. Parti da te. Che tu abbia aperto una pagina Instagram e voglia farla crescere creando un business attorno ad essa, o che tu abbia un profilo personale con il quale vorresti portare la tua presenza online ad un livello successivo, avere ben chiaro chi sei e quale obiettivo vuoi raggiungere, è fondamentale. Carta e penna alla mano e definisci cosa vuoi comunicare: “Chi, cosa, quando, dove e perchè?”. Prova ad utilizzare queste 5 domande per descrivere il tuo progetto, identificare la tua “nicchia” di riferimento e capire a che target vuoi rivolgerti. Scoprirai di avere tanto materiale di partenza, ed avrai le idee decisamente più chiare su che direzione intraprendere! 2. Compreso chi sei, cosa fai e di cosa parli...rendilo chiaro agli altri! Costruire una bio efficace è fondamentale: è la prima cosa che gli utenti leggeranno una volta arrivati sul tuo profilo. Scriverla può essere difficile: bisogna concentrare, in poche righe, tante informazioni. Per farlo ragiona come se volessi semplificare la vita del visitatore che ti sta cercando. Indica di cosa ti occupi, perché gli utenti dovrebbero iniziare a seguirti e dove ti trovi (se è necessario come nel caso in cui avessi un negozio, un’attività o un locale). I caratteri per scrivere la tua bio sono limitati, sfruttali tatticamente: a volte un emoji comunica più di tante parole! 3. Ottimizza il profilo per farti trovare prima. Essere “scoperti” su Instagram non è questione di miracoli o miraggi. C’è bisogno di studio ed attenzione. Ecco alcuni consigli di base. Imposta un Nome Utente corretto e facilmente rintracciabile, e non dimenticare di lavorare anche sul Nome (che è diverso dal Nome Utente!). Nella barra di ricerca di Instagram gli utenti fanno ricerche per parole chiave: scegline una appropriata alla tua nicchia o al tuo lavoro affiancandola al tuo “Nome”, come per esempio Marina Rossi Personal Trainer, Alessio Rosa Wedding Planner, Clara Sona Travel Blogger, ecc ecc…in questo modo chi cercherà la parola chiave avrà maggiori possibilità di trovare il tuo profilo!

SEO per Instagram? Si! Conosci il testo alternativo? L’alt-text (lo trovi in fase di pubblicazione del post fra le impostazioni avanzate) aiuta Instagram a capire cosa è presente nello scatto e ad indicizzare meglio la foto, così da poterla mostrare a un pubblico maggiormente in target. Scrivi il testo alternativo in ottica SEO se ne conosci le basi: la tua reach vedrà subito un boost.

Utilizzare inoltre gli hashtag giusti relativi alla tua nicchia o al tuo settore consentirà ai tuoi possibili clienti di trovare i tuoi contenuti e quindi, trovare te. Attenzione, forse è scontato ma non bisogna utilizzare hashtag con oltre un milione di pubblicazioni: rischieresti di vedere finire i tuoi post immediatamente sommersi da nuove pubblicazioni, che li oscureranno. Allo stesso modo anche i Tag di Luogo vanno sempre sfruttati, quando possibile. Localizzarsi renderà i tuoi post visibili fra i “più popolari” o “recenti” di un determinato luogo, pronti per essere trovati da chi scorrerà i contenuti di quelle sezioni. 4. Mettici la faccia! E non parlo solo dell’immagine del profilo, (per la quale, fra le altre cose, dovrai selezionare un’immagine nitida, di qualità, che ti rappresenti e che invogli a cliccarci e a scoprire chi sei), ma di tutto quello che vi sta intorno! Stories, Post, IGTV, Live, Reels: se sei un libero professionista - ma anche non - mettici la faccia! Chi ti segue o inizierà a seguire vuole scoprire il tuo mondo, e per costruire una community, che sia fatta di fan o di clienti, è importante comunicare in modo diretto e spontaneo. Superata l’eventuale barriera della timidezza, fa veramente la differenza. Questa raccomandazione vale anche per chi non pubblica proprie foto: sei una pittrice e per esempio preferisci postare nel feed solo i tuoi quadri? Pubblica delle storie in cui raccontati da dove è nata l’ispirazione per un’opera in particolare, o dipingi in diretta Live. La tua community apprezzerà tantissimo una porta aperta sul retroscena per poter vedere la nascita dei tuoi capolavori! 5. Cura i contenuti. Ultimo punto, ma non per importanza: Instagram è il social delle immagini e i tuoi contenuti sono l’equivalente di un bel biglietto da visita. Sicuramente vi sono le eccezioni, ma sono quelle che confermano la regola! I contenuti devono sempre tenere conto del tuo cliente ideale: per quanto possa essere di nicchia il tuo settore, quello che importa è che tu riesca a raggiungere le persone a cui interessi, conquistandole. Per questo ti suggeriamo di creare dei contenuti che abbiano un filo conduttore, che si tratti di format editoriali, di un layout grafico, o dell’utilizzo di una stessa palette cromatica per gli scatti, il tuo feed sarà più attraente se avrà uno stile personalizzato e riconoscibile: unico, come te o la tua attività!

Se sceglierai di lavorare con un’unica palette cromatica la scelta sarà oltremodo vasta, ed è importantissimo selezionare una combinazione di colori che ti rappresenti: si tratta della “personalità” o del “carattere” che vorresti dare al tuo feed, e di conseguenza, comunicare quale sia il tuo. Il tuo Instagram feed può essere di tipo dark con scatti prevalentemente ombrosi o avere sempre lo stesso preset (filtro fotografico) applicato, può alternare a scacchiera contenuti grafici e contenuti fotografici, può essere minimal e aesthetic o super pop! Anche in questo caso non c’è una soluzione migliore delle altre: semplicemente scegli quella che senti più “vicina” al tuo mondo, che pensi ti “comunichi” meglio agli altri, o quella che si abbina di più ai contenuti che hai intenzione di creare.


Questi sono solo dei consigli di base per cominciare a creare o migliorare la tua presenza su Instagram. Ma la cura dei dettagli, una buona strategia di comunicazione e rivolgersi a professionisti del settore ti porteranno ancora più lontano! Se forma e sostanza sono importanti, saperli comunicare al meglio e strategicamente è la marcia in più! Non esitare a contattarci senza impegno per saperne di più sui nostri servizi di Social Media Management e Produzione Foto e Video per i Social Media.


Fonti Citate: *Report Digital 2019 – Hootsuite e We Are Social.

27 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page